Courmayeur: 7 esperienze da provare assolutamente!

Ciao amici viaggiatori, come state? Spero tutto bene.

Oggi, di ritorno dalla Valle d’Aosta (per essere precisi, Io e Lorenzo siamo andati in vacanza a Prè – Saint Didier, un delizioso paesino che vi consigliamo assolutamente di vedere), ho deciso di condividere con voi le 7 esperienze da provare assolutamente se vi trovate in vacanza a Courmayeur o nei dintorni.

Siete curiosi? Allora cominciamo subito!

1) Godetevi un panorama da favola a bordo della Telecabina Aosta- Pila

Eh si, la prima sosta da fare assolutamente prima di arrivare a destinazione è quella di godersi un bel giretto sulla telecabina Aosta-Pila. Infatti questa struttura è ben visibile, in quanto si trova lungo l’autostrada della Valle D’Aosta E-25. Ed è anche abbastanza accessibile. Il biglietto di andata e ritorno, infatti, costa solo 7 euro e, una volta arrivati in cima potrete scegliere tra le molteplici attività che questo magnifico posto offre.

C’è la pista di pattinaggio, il parco avventura, un parco giochi e tantissimi rifugi dove poter pranzare e assaggiare i piatti tipici del posto. Vi sono anche numerosi percorsi che vi porteranno fino in cima, in particolare il numero 22, che vi porterà da Pila alla seggiovia Couis I, ultima tappa prima di arrivare in cima.  Anche la seggiovia ha un suo costo (A/R 12 euro) ma ne vale la pena. Il panorama che si può ammirare lassù, a 2700 metri è meraviglioso. Che dire? Se, come noi, dovete aspettare un pochino prima di fare check- in e desiderate fare una sosta, questa attrazione fa al caso vostro.

2) Concedetevi un’ incontro a tu per tu con il Monte Bianco

Come seconda esperienza, Io e Lorenzo vi consigliamo vivamente di salire su una delle funivie che vi porteranno fino alla Punta Helbronner, tappa fondamentale per poter vedere in tutta la sua bellezza il Monte Bianco. E’ un pochino costosa (55 Euro A/R) ma vale davvero la pena spendere questi soldi per vivere almeno per una volta l’esperienza di arrivare a 3466 metri e vedere con i propri occhi il il Monte in tutto il suo splendore.

Una volta su in cima infatti avrete anche la possibilità di vedere tutto il panorama a 360 gradi grazie a un piccolo palchetto dove potrete salire e farvi un selfie, proprio come abbiamo fatto noi!

A proposito: se prenotate online i vostri biglietti, potrete anche usufruire del pranzo in alta quota, ma non solo. Potrete fare anche colazione o solamente l’aperitivo. Tutti questi 3 servizi partono da 10 euro in su, vi consigliamo di provarli. Noi purtroppo non ne abbiamo approfittato ma abbiamo fatto tesoro di queste informazioni per una prossima occasione. Se volete maggiori informazioni, visitate il sito www.montebianco.com

 

3) Affacciatevi sulla passerella panoramica dell’Orrido.

Se alloggiate a Prè-Saint Didièr come noi, allora non potete farvi mancare una bella passeggiata sulla passerella panoramica dell’Orrido. Questa struttura è stata costruita nel 2013 e permette di godere di una bellissima vista dall’alto dei paesini di Prè Saint Didier, Palleusieux, Champex e Verrand.

Potrete persino intravedere il traforo del Monte Bianco e il Mont Frèty (2173 m). Lorenzo mi ha fatto conoscere questo bellissimo posto in quanto lo aveva visitato anni fa in gita scolastica. Insieme ai suoi compagni di scuola, ha intrapreso il sentiero dell’Orrido ed è arrivato fino alla passerella a piedi.

Ovviamente Lorenzo, in questa occasione, mi ha risparmiato la fatica della salita del percorso e ha parcheggiato la nostra auto a 10 minuti dalla terrazza panoramica. Infatti poco più avanti vi è un piccolo percorso che vi porterà direttamente a destinazione. Approfittatene perchè ne vale assolutamente la pena!

 

4) Innamoratevi degli animali del ParcAnimalier D’Introd

Un’altra tappa da aggiungere alla vostra lista di posti da vedere è senza dubbio il ParcAnimalier d’Introd. Situato a 30 minuti da Prè- Saint Didier, questo parco ospita tantissimi tipi di animali nel loro habitat naturale, ognuno con i propri ecosistemi. Al suo interno potrete trovare la lepre, lo stambecco, il tasso, la volpe e molte altre specie di animali. Questo parco è aperto da Aprile a Dicembre, quindi se siete in zona andate subito a visitarlo. A noi questo parco è piaciuto tantissimo, trovarci faccia a faccia con questi animaletti è stato bellissimo e i loro occhietti che ci fissavano ci hanno troppo intenerito. Di questo parco ho un ricordo a cui sono molto legata: Durante il nostro percorso abbiamo avuto un bellissimo incontro con uno stambecco. Era alla nostra destra, seduto su una collinetta e ci osservava, anche se era un pò assonnato. Quel momento è stato meraviglioso e lo conservo nel mio cuore con molto affetto e piacere. Una nota particolare, se avete un amico a 4 zampe non potrete portarlo con voi, dovrete lasciarlo all’ingresso in un apposito box fornito dal parco stesso e riprenderlo a fine percorso. Questo posto merita una visita!

 

5)Scattatevi una foto romantica con sfondo il Mont Noir de Peuterey

Esatto, avete letto bene. Se volete scattarvi una bella foto romantica, magari con uno bello sfondo, questa località è proprio adatta a voi.

Come? ve lo diciamo subito! Innanzitutto dovrete prendere la funivia di Courmayeur e, una volta arrivati su, salite sulla seggiovia che vi porterà dritti dritti in cima, vicino al rifugio Maison Vielle. Incamminatevi per il percorso sulla destra che va all’impianto Pra Neyron. Una volta lì proseguite sempre dritto fino a quando non giungerete a una discesa.

Lì a fianco potrete trovare un piccolo prato dove poter mettere il vostro treppiedi e scattarvi la foto, con il Mont Noir de Peuterey che vi farà da sfondo! Questo percorso non è segnato nelle mappe ma è molto carino ed è un circuito a fianco alla seggiovia, molto semplice da fare. Se volete lo potete vedere da Komoot, una applicazione fantastica che ci permette di vedere i sentieri in zona e le tempistiche per ognuno. Vi lasciamo qui sotto il percorso che vi ho appena descritto e fateci sapere se lo farete anche voi. PS: Non so perchè ci sia scritto “Da Valle d’Aosta a Valle d’Aosta” 🤣🤣

6) Visitate il castello reale di Sarre

Volete vestire i panni di nobili per un giorno? Tu e la tua dolce metà volete sentirvi per qualche oretta Re e Regina? Allora il castello di Sarre è il posto giusto per voi. Costruito nel 1710 da Giovanni Francesco Ferrod di Arvier, nel 1869 questo castello divenne di proprietà della famiglia Savoia. Infatti venne acquistato dal Re d’Italia Vittorio Emanuele II per le sue battute di caccia (al suo interno troverete vari riferimenti su questa sua abitudine).

Ma non solo, infatti durante la visita troverete vari cimeli di casa Savoia, riguardanti sia la guerra che la vita quotidiana. A parere nostro merita davvero una visita. Oltre alla bellissima vista della vallata, potrete godere anche di numerosi affreschi e dipinti che ritraggono Vittorio Emanuele II, Umberto I e la regina Maria Josè. Il biglietto costa 5 euro ed è richiesta la prenotazione obbligatoria ( Non solo questo castello la richiede ma anche quello di Fenis e di Introd). Quindi pianificate per tempo la vostra visita!

La nostra breve guida finisce qui. Io e Lorenzo ci auguriamo che vi sia piaciuta. Mi raccomando, se vi è piaciuto il nostro articolo lasciateci un commento qui sotto, un mi piace e seguiteci sulla nostra pagina Instagram per non perdervi nessuna delle nostre avventure. E se ci siete stati, raccontateci la vostra esperienza e condividete il viaggio insieme a noi.

Alla prossima avventura amici viaggiatori.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: