E’ domenica, vuoi uscire insieme alla tua dolce metà o ai tuoi bimbi per una gita fuori porta ma non sai dove andare? A causa del maltempo i tuoi programmi sono andati a rotoli e hai bisogno di un piano B perchè non ce la fai più a stare chiuso in casa? Non c’è problema, ti suggeriamo noi dove poter trascorrere una bellissima giornata assolata all’insegna della natura e del buon cibo.

Buona lettura!

Prima tappa: Casa delle farfalle

Il primo posto che vi consigliamo di visitare durante la mattinata è la casa delle farfalle, un’intero parco dedicato alla biodiversità in ogni suo aspetto. Vi sono vari padiglioni, come la casa degli insetti oppure la serra delle farfalle tropicali. Quest’ultima stanza è la punta di diamante di questo parco. Non solo si possono ammirare le numerose specie presenti al suo interno ma anche il loro ciclo di vita: dalla crisalide fino alla nascita. Nella serra la temperatura è alta (dai 28 ai 30 gradi) con una umidità del 65-70% per permettere alle farfalle tropicali di vivere nel loro habitat naturale. Una piccola curiosità: se vi vestite con capi di colore rosso o blu, avrete la possibilità di vedere le farfalle posarsi proprio su di voi. All’esterno della serra, invece, potrete godere del grandissimo giardino del parco, dove potrete percorrere un percorso botanico che vi guiderà attraverso il tema della biodiversità e delle specie locali della pineta. Vi sono anche molte installazioni che vi invitiamo a scoprire una per una. Purtroppo non abbiamo foto perchè siamo rimasti così attratti dai colori variopinti delle farfalle e dalle sfumature delle corazze degli insetti che non siamo riusciti proprio a prendere la fotocamera in mano, tanto eravamo estasiati da quello che stavamo vedendo con i nostri occhi. Per qualche ora, visitare questo museo ci ha fatti sentire leggeri sia nella mente che nel nostro cuore, come le farfalle appunto.

La visita per noi è durata all’incirca 3 ore ma vi consigliamo di prendervi tutto il tempo che vi occorre! Godetevelo appieno questo parco perchè ne vale davvero la pena. E’ adatto sia alle coppie giovani che vogliono stupirsi con i tanti colori che la natura sa offrire, sia alle famiglie con i propri bimbi. Infatti, per loro vi sono numerose attività che li aiuteranno a scoprire il favoloso mondo delle farfalle, insieme a mamma e papà.

Una informazione importante: Ad oggi, Lunedì 17 maggio, la casa delle farfalle è chiusa al pubblico. Riaprirà a fine mese. Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.atlantide.net/amaparco/casa-delle-farfalle/.

Idee per la pausa pranzo? Il ristorante le Ghiaine!

Avete fame, vi siete dimenticati i panini a casa e non sapete proprio dove andare a mangiare? Non preoccupatevi, a pochi passi dalla casa delle farfalle e del parco naturale di Cervia c’è il ristorante le Ghiaine. Si trova in via Romea Nord 180 e da loro potrete assaggiare i migliori piatti della cucina romagnola preparati con molta cura e serviti da un personale gentilissimo e preparato ad accontentare ogni vostra esigenza. Al ristorante le Ghiaine io e Lorenzo abbiamo potuto provare i loro antipasti, i primi e il loro vino della casa. Come antipasto abbiamo ordinato il Carpaccio di Marchigiana con maionese al lime e misticanza. Buonissimo, così buono che si scioglieva in bocca! Insieme a questo piatto ci è stato servito anche un cestino di piadina. Ci è piaciuta tantissimo, molto morbida e gustosa. Invece, come primi abbiamo preso io le mitiche tagliatelle al ragù mentre Lorenzo ha preso i cappelletti, sempre al ragù. Deliziosi! Il ragù di carne era buonissimo, proprio come quello della nonna e assaggiare quei piatti ci ha riportato alla mente quei sapori che provavamo fino a poco prima della pandemia ogni domenica a pranzo. E per finire, abbiamo preso una torta millefoglie con crema chantilly e fragole. Squisita! Per l’occasione abbiamo pranzato all’aria aperta nel loro meraviglioso giardino! Ah dimenticavo, il vino della casa è molto buono e lo abbiamo apprezzato molto. E’ molto gradevole al palato e dolce quanto basta per poter accompagnare alla perfezione antipasti, primi e secondi! Provate questo ristorante! Non ve ne pentirete!

Se volete saperne di più e volete vedere il menù, visitate il sito: https://www.ristoranteleghiaine.it/

Seconda tappa: Il parco naturale di Cervia

Dopo pranzo, vi suggeriamo di andare a fare una bella passeggiata al parco naturale di Cervia, un bellissimo posto immerso nel verde, nel cuore della pineta. Al suo interno troverete animali di tutti i tipi, dai pavoni ai daini, dagli asini ai pony e dai tacchini ai coniglietti. E’ adatto sia per le coppie che per le famiglie con i propri bimbi. Durante la visita potrete trovare anche un’area didattica chiamata “Nella vecchia fattoria”, dove avrete la possibilità, citando le parole del loro sito ufficiale, di “entrare veramente in contatto con gli animali, si può dar loro da mangiare, scoprirne le caratteristiche e le abitudini”. Il mangime per gli animali è acquistabile presso la cassa prima di entrare nell’area didattica (L’area è a pagamento, io e Lorenzo abbiamo pagato 8 euro – 4 euro a testa). Poter ammirare i colori delle piume del pavone nella momento della “ruota”, accarezzare i daini, le capre, le pecore, i cavalli e guardare dal ponticello le tartarughe fare il bagnetto ci ha davvero incantati e ci ha fatto provare una profonda tenerezza nei loro confronti. E’ stata una visita meravigliosa, fatta di curiosità e di dolcezza. La visita in media dura due orette ma anche qui, come per la casa delle farfalle, sta a voi decidere quanto starci. Non abbiate fretta di visitarlo in poco tempo. Trascorrete al suo interno tutto il tempo che vi occorre. Anche perchè, volendo, potrete anche fermarvi a mangiare qualcosa o fare merenda presso il bar “Binario 9 e 3/4”. E se invece amate il brivido dell’avventura, potrete provare la zona “CerviAvventura”, dove potrete divertirvi con vari percorsi sospesi sopra gli alberi. Ad oggi, l’area è chiusa al pubblico. Vi invitiamo a seguire il sito ufficiale per avere aggiornamenti circa la sua riapertura www.atlantide.net/amaparco/cerviavventura/. Se invece volete avere informazioni sul parco naturale, sui prezzi e sugli orari di apertura, visitate il sito www.atlantide.net/amaparco/parco-naturale-cervia/.

Finalmente siamo arrivati alla fine di questo itinerario. Come sempre noi speriamo che vi sia piaciuto. Fateci sapere cosa ne pensate e condividete anche voi il vostro viaggio qua sotto nei commenti! Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con chi vuoi attraverso i social buttons e non dimenticarti di iscriverti alla nostra newsletter per ricevere gli aggiornamenti sugli ultimi articoli in uscita.

Alla prossima avventura!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: